fbpx

Rifiuti a Reggio Calabria, “non siamo morti di Coronavirus, spero che non accadrà per il Colera”: protesta al Municipio di Scilla [FOTO]

/

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, la protesta monta anche a Scilla: un cittadino ha lasciato il sacco dell’immondizia davanti la porta del Municipio

“Non siamo morti per Coronavirus e spero non dovremo, quanto prima, morire di Colera. Noi tutte le mattine ve la portiamo qui”. Firmato un cittadino che paga le tasse. E’ così che un abitante del Comune di Scilla, in provincia di Reggio Calabria, ha mostrato il suo dissenso per la cattiva gestione rifiuti, che ormai è diventato un problema a livello provinciale. Nella giornata di oggi l’uomo, stanco di pagare puntualmente le imposizioni fiscali per un servizio che evidentemente non funziona, ha lasciato davanti alla porta del Municipio un sacco della spazzatura e attaccato un volantino per spiegare il motivo della sua protesta. Il gesto sicuramente non è passato inosservato e pone ancor di più i riflettori su una situazione diventata drammatica.

Emergenza rifiuti, il sindaco Falcomatà: “rischio tensioni sociali”