Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria, Anastasi: “basta polemiche, il ponte di Drosi è già pronto per la realizzazione”

Reggio Calabria, Anastasi: “il ponte di Drosi è già pronto per la realizzazione. L’Amministrazione comunale di Rizziconi ha fatto la sua parte”

“Il ponte di Drosi è già pronto per la realizzazione. L’Amministrazione comunale di Rizziconi ha fatto la sua parte”. A dirlo, è il consigliere regionale di “Io resto in Calabria”, Marcello Anastasi che aggiunge: “Diciamo stop alle polemiche che non giovano a nulla e preoccupiamoci d’infondere nell’animo dei cittadini la speranza di poter ripartire con un atteggiamento collaborativo. L’estenuante attesa per i cittadini della Frazione Drosi di Rizziconi, contrariamente a quanto comunicato via stampa nelle ultime ore, è da considerare ormai al termine. L’avvio dei lavori del ponte crollato circa undici anni fa per effetto dell’inondazione del fiume Pelisa-ed il cui progetto è rimasto fermo per molto tempo al Genio civile-, è infatti già stato fissato entro i prossimi dieci giorni. Mi sento in dovere di annunciarlo ufficialmente ai cittadini di Rizziconi e nello specifico agli abitanti di Drosi ancora più direttamente coinvolti dal problema”. Aggiunge Anastasi: “L’Amministrazione comunale rizziconese ha sempre esercitato la dovuta attenzione verso il problema, per come ha potuto, rapportandosi sinergicamente, negli ultimi mesi, con la mia persona quale rappresentante della politica regionale e consigliere comunale di Rizziconi. Ritengo che su questa storia sia il caso di porvi sopra una pietra tombale, pur non potendo dimenticare il grave disagio che la popolazione di Drosi ha vissuto isolata dal restante territorio della Piana di Gioia Tauro, con la chiusura di molti esercizi commerciali e un impoverimento economico e demografico irreparabile”.

Aggiunge Anastasi: “certamente, non hanno giocato a favore il processo di trasformazione dell’Ente Provincia a Città Metropolitana e altre questioni, in modo particolare, le ristrettezze economiche al cospetto, invece, della necessità di interventi su centinaia di chilometri di strada con danni notevoli apportati anche da calamità naturali soprattutto nelle stagioni invernali. A tal proposito- riferisce il consigliere regionale- ho voluto porre, nel corso di un incontro, ai funzionari di Settore e al dirigente, la questione se non sia il caso di rimodulare i capitoli di spesa di bilancio, che risultano inadeguati rispetto a quanto necessario per far fronte ai numerosi problemi della rete stradale provinciale. Nella stessa occasione, ho posto alla loro attenzione, ancora una volta, oltre il problema del Ponte di Drosi, l’urgenza della riapertura presso la Frazione Cirello di Rizziconi della strada di collegamento con Palmi. Inoltre- rilancia Anastasi-, ho sollevato un maggiore interessamento con la massima urgenza nei riguardi del Comune di Seminara per la rimozione di tre imponenti frane che pongono in isolamento da molto tempo soprattutto la località S. Anna”.

Ancora Anastasi: “ritengo doveroso rivolgere un ringraziamento particolare al dirigente Lorenzo Benestare e ai funzionari del settore Viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria per essersi particolarmente prodigati in questi mesi nel portare a conclusione l’iter per l’avvio dei lavori di costruzione del ponte di Drosi. Come loro portavoce, raccomando che si vigili sul sito per prevenire l’abbandono di rifiuti anche pericolosi come già verificatosi, per evitare ulteriori ritardi e danni ambientali. Ringrazio, pertanto, l’Amministrazione comunale e propongo la predisposizione di un piano di controllo con l’ausilio del personale di vigilanza urbana, raccomandando alla cittadinanza comportamenti collaborativi e di rispetto nei riguardi dell’area circoscritta a cantiere di lavoro per assicurare la tranquillità necessaria, considerando che eventuali ulteriori oneri di spesa andrebbero ad intaccare l’eseguibilità dell’opera. Pertanto- conclude Anastasi-, il mio auspicio è che questo possa contribuire ad assicurare ai cittadini di Rizziconi un po’ di quella serenità di cui tutti abbiamo bisogno in un momento di crisi davvero molto particolare”.