fbpx

Milano: morosità inquilini case popolari, riaprono termini piano rientro (2)

(Adnkronos) – Sarà estesa la possibilità di accesso alla rateizzazione straordinaria a categorie prima non ammesse, come i titolari di contratti cessati o i loro eredi. Rimangono esclusi dalla procedura concordata di rientro dal debito gli occupanti abusivi, i decadenti per la perdita dei requisiti, oltre agli affittuari di immobili destinati ad usi diversi. Nel corso del primo anno di apertura dei termini sono state raccolte oltre 8.600 manifestazioni di interesse da parte di inquilini morosi, per un ammontare complessivo del debito intercettato pari a circa 75 milioni di euro, mentre altri circa 6.400 inquilini potenzialmente interessati non hanno avviato la procedura.
Riprende così la partita annosa e complessa della morosità pregressa, che da un lato ha impegnato il Comune e tutte le Organizzazioni sindacali in una lunga trattativa che ha portato alla firma del protocollo d’intesa che facilita e disciplina l’iter di recupero della morosità e salvaguarda le posizioni più fragili, e dall’altro ha comportato un significativo e capillare lavoro da parte dell’Amministrazione e di MM di riordino e verifica dei dati anagrafici e reddituali relativi agli inquilini, oltre che di accensione e istruttoria delle pratiche.