fbpx

Calabria, Jole Santelli ricorda Mia Martini: “ciò che sorprende a 25 anni dalla morte è la sua attualità”

Calabria, Santelli su Mia Martini: “ciò che sorprende a 25 anni dalla sua scomparsa è la sua attualità, voce, testi e musiche che vanno oltre il tempo conquistando uno spazio di MN illimitatezza che solo i grandi miti della musica raggiungono”

“Un’interprete straordinaria che ha fatto commuovere e sognare. La sua intensità, la sua passionale malinconia ha toccato le corde del cuore di tante generazioni lasciando una traccia indelebile. Ciò che sorprende a 25 anni dalla sua scomparsa è la sua attualità, voce, testi e musiche che vanno oltre il tempo conquistando uno spazio di MN illimitatezza che solo i grandi miti della musica raggiungono. Pochi artisti portano profondamente come Mia Martini le caratteristiche genetiche della loro terra. E riascoltando la prima strofa di Bolero sembra poterla scorgere ancora sulla spiaggia della sua Bagnara, combattuta fra nostalgia e speranza mentre va incontro alla sua via“. Cosi Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

‘Lungo quella costa il mare quanta forza avrà

Il sole cala piano

Tu pensavi ai sentimenti come a un porto sicuro

Io volevo conquistare il mare aperto’.

Mia Martini

RaiPlay: l’omaggio a Mia Martini, a 25 anni dalla scomparsa

Su RaiPlay il ricordo di Mia Martini, a venticinque anni dalla scomparsa. Un docufilm, una fiction e un programma tv permettono nuovamente agli utenti di apprezzare il talento e l’umanità della grande cantante. “Fammi sentire bella” – Una serie di testimonianze, colte nell’ambito familiare e in quello della professione, rendono unico questo documentario girato da Giorgio Verdelli e ora disponibile su RaiPlay. La vita di Mia Martini rivive attraverso la catena degli affetti e la stima dei colleghi, dagli indimenticabili Franco Califano a Bruno Lauzi. “Io sono Mia” – Riccardo Donna dirige Serena Rossi nella fedele ricostruzione della vicenda artistica e umana di Mia Martini. I controversi rapporti personali e la faticosa affermazione come cantante rappresentano il soggetto principale della fiction, riuscendo a cogliere gli aspetti più belli e vulnerabili della sua personalità. “Mia – incontro con Mia Martini” – Una trasmissione dedicata al suo immenso talento fu il regalo che il regista televisivo Enzo Trapani fece a Mia Martini nel 1974, con la complicità di un’altra tormentata interprete come Gabriella Ferri – pure molto stimata dalla cantante calabrese. Una bella occasione per ammirare non solo il valore di Mia Martini, ma anche per ricordare la qualità della tv degli anni Settanta.