Messina, Vara: celebrazione annullata per la prima volta dai tempi della seconda guerra mondiale

Messina: annullata la manifestazione della Vara, la più rappresentativa dell’identità messinese

Si vociferava già da tempo ma adesso la notizia è ufficiale: quest’anno, a Messina, niente Vara.
Lo ha stabilito con un decreto l’arcivescovo di Messina, monsignor Giovanni Accolla. L’arcivescovo, sebbene consapevole del rassicurante quadro epidemiologico messinese, ha ritenuto che le modalità di partecipazione alla sentitissima manifestazione siano troppo complesse per essere gestite nel rispetto delle misure che prevedono il distanziamento sociale e il divieto di assembramento.

Pertanto questo 15 agosto, per la prima volta dai tempi della seconda guerra mondiale, a Messina non si terrà la manifestazione che più di tutte le altre ne rappresenta l’identità: la Vara.

Il divieto contenuto nel decreto dell’arcivescovo, inoltre, si estende ad “Ogni manifestazione esterna alle feste patronali, parrocchiali e di qualunque altro genere”, ad esempio processioni, fiaccolate, trasferimento in pubblico di immagini sacre che comportino “Assembramenti incontrollabili o non consoni alla normativa vigente”. Divieti, questi, che avranno calore fino al 15 ottobre.