fbpx

Fase 2: voglia di piazza agita centrodestra, Salvini e Meloni ‘prenotano’ 2 giugno (2)

(Adnkronos) – ”2 giugno a Roma ripartiamo insieme per l’orgoglio italiano, in piazza in tutta sicurezza”, scrive il leader della Lega per poi aggiungere, in una successiva nota: “A noi interessa dare voce, tutti insieme, agli italiani in difficoltà, mettiamo da parte gli interessi e le bandiere di partito”.
Tutto fa pensare che Meloni e Salvini non si siano sentiti per concordare la manifestazione. Ma, apprende l’Adnkronos, nelle prossime ore è prevista una telefonata per chiarirsi. Non si pronuncia, invece, Forza Italia. C’è chi dice che i vertici azzurri non siano stati informati dagli alleati e abbiano appreso la ‘voglia di piazza’ dalle agenzie di stampa. Silvio Berlusconi intervistato a ‘Stasera Italia’, non parla della piazza del centrodestra. Anche perché dell’argomento ancora non si è discusso nel partito.
Tra gli azzurri c’è chi è contrario a iniziative di piazza in questo momento di emergenza, chi invece vuol vederci chiaro e propone di mandare una delegazione. Come sempre l’ultima parola spetterà a Berlusconi. Fi, intanto, mantiene la consegna del silenzio, in attesa di capire modi toni e contenuti ella manifestazione annunciata da Lega e Fdi.