fbpx

Fase 2: Valotta (Virgin Active), ‘doveroso aspettare riapertura, adottato protocollo sicuro’ (3)

(Adnkronos) – In Sardegna l’associazione dei consumatori Codacons ha denunciato il caos per i rimborsi e le forme adottate da alcune palestre. Per le palestre Virgin Active “sin dalla chiusura e dunque dall’inizio del lockdown – spiega Valotta – abbiamo comunicato a tutti i nostri soci che gli addebiti sarebbero stati sospesi fino alla riapertura dei Club; abbiamo anche previsto che i giorni di marzo, che erano stati invece già addebitati, sarebbero stati recuperabili al termine del proprio abbonamento, quindi massima disponibilità da parte nostra”. “Per motivi di salute e/o trasferimenti per motivi lavorativi stiamo anche valutando il congelamento dell’abbonamento – aggiunge – Abbiamo inoltre dato la possibilità ai nostri soci di scegliere come utilizzare il voucher dei mesi persi con diverse modalità: sconto sul merchandising, regalare i mesi ad un amico o ricevere un upgrade gratuito del proprio abbonamento”.
L’accesso alla piscina dei club sarà “consentito a partire dal 25 di Maggio per i Club che tornano ad essere operativi previa prenotazione, tramite app – annuncia ancora Valotta – Anche in questo caso, abbiamo adottato tutte le misure igienico-sanitarie per prevenire la diffusione del contagio da Covid-19 e tutte le regole di comportamento che assicurino il distanziamento sociale”. E ancora: “Abbiamo intensificato i controlli chimici e microbiologici in piscina, ma al momento non verranno riaperte le aree relax”.