fbpx

Fase 2: industriali Varese, ‘Cig per 47% associati ma ora basta soldi a pioggia’ (2)

(Adnkronos) – Quello che potrebbe aiutare le imprese, secondo il presidente degli industriali varesini, è, nell’ordine, il taglio dell’Irap; l’abbattimento del costo del lavoro; il pagamento alle imprese dei debiti della Pa; lo sblocco dei cantieri già dotati di copertura finanziaria per sostenere la domanda pubblica e creare posti di lavoro; il sostegno agli investimenti privati attraverso il rilancio del Piano Industria 4.0.
“Bisogna passare presto da una politica economica emergenziale e assistenziale (peraltro dai dubbi risultati) ad una politica industriale di investimento sul lavoro, sulle imprese e sul futuro”, sottolinea.
Secondo Grassi, “di fronte a questo scenario senza precedenti, non solo la politica non è stata in grado di rispondere con l’auspicata unità nazionale, ora siamo di fronte all’assurdità delle forze di governo che brancolano nel buio delle loro divisioni dettate più dalla ricerca del consenso e da prese di posizioni ideologiche, piuttosto che dalla sostanza dei provvedimenti da adottare. è come se l’epidemia avesse spazzato via tutte le nostre certezze, tranne quelle sui difetti del nostro sistema politico. Sempre gli stessi. Sempre lì a evidenziare i perché della nostra mancanza di competitività”.