Famiglia reggina apre azienda ortofrutticola a Orvieto, importa prodotti tipici locali e ottiene il certificato “Eccellenze Italiane” [NOMI e DETTAGLI]

La famiglia Diano che nasce non solo fisicamente ma anche commercialmente a Reggio Calabria, era proprietaria in città di una fiorente attività di frutta, verdura, agrumi e prodotti tipici rigidamente locali, nei pressi dello stadio

Quando veniamo a conoscenza di storie di successo di nostri concittadini che si sono affermati altrove, non possiamo che segnalarle. In questo caso ci piace evidenziare l’azienda denominata ORTOAGRUMI RE SOLE di Antonella Diano con sede operativa ad Orvieto. L’attività propone la vendita all’ingrosso e dettaglio di frutta e verdura a Km zero, verdure cotte e crude con minestroni pronti, gastronomia e prodotti tipicamente a marchio reggino come formaggi, salumi, miele ed altri apprezzati dalla gente del luogo.

La famiglia Diano che nasce non solo fisicamente ma anche commercialmente a Reggio Calabria, era proprietaria in città di una fiorente attività di frutta, verdura, agrumi e prodotti tipici rigidamente locali, nei pressi dello stadio. Nel frattempo la giovane figlia, aveva fiutato che si poteva investire anche in altre zone d’Italia. Così rilevò un sito che venne interamente ristrutturato ed in poco tempo pronto per entrare in attività con il nome di ORTOAGRUMI RE SOLE.

L’azienda fu subito gradita nel tessuto sociale orvietano che ne apprezzò soprattutto la qualità e la genuinità dei prodotti assieme alla professionalità e gentilezza dei proprietari.

Oggi puntando sulle politiche di sviluppo, ORTOAGRUMI RE SOLE si avvale di uno strutturato laboratorio per la produzione di vari piatti, che aiutano gli acquirenti a dimezzare i tempi di lavorazione a casa o nei vari ristoranti, mense ed altro del genere.

Attraverso il duro e costante lavoro di questi anni, ORTOAGRUMI RE SOLE proprio in questi giorni, è stata premiata e certificata tra le ECCELLENZE ITALIANE ed iscritta al REGISTRO DELLE ECCELLENZE ITALIANE.

Un riconoscimento importante all’intera famiglia Diano (Mimmo, Rosa e la figlia Antonella) per aver creato questo angolo di “paradiso” in quel di Orvieto grazie alla tenacia “tipicamente reggina”.