fbpx

Falcone: questore Cortese, ‘Così presi assassino del giudice, fu Brusca a premere il telecomando’ (4)

(Adnkronos) – E poi tornando sull’arresto di Giovanni Brusca ricorda: “Mi fa piacere ricordare la fantasia e l’intuito investigativo che ci hanno permesso di arrestarlo – dice – al di là dell’aspetto umano, di avere messo le mani su un ‘pezzo grosso’ della mafia che aveva causato la strage. Ricordo perfettamente, come se fosse ieri, quella moto smarmittata nella cuffia delle intercettazioni. La conferma che Brusca fosse proprio lì, a pochi metri da noi”. E “ho dato l’ok”, ricorda con emozione. “Lo abbiamo trovato mentre guardava il film su Falcone – dice – incredibile. E’ stato un momento indimenticabile”.