fbpx

Coronavirus: Toia (Pd), ‘anno zero di una nuova Europa’

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – “Questo può forse essere l’anno zero di una nuova Europa da costruire in modo diverso rispetto al recente passato. Un’Europa che riscopre la coesione e diventa più forte proprio perché più unita e più solidale. Il nuovo piano si compone di 500 miliardi a fondo perduto e 250 miliardi a prestito, più altri strumenti per sostenere la politica di coesione sui territori, per le città e le imprese, il turismo e la cultura, per la formazione, il digitale, la ricerca, l’economia verde e per la salute”. Lo afferma Patrizia Toia, eurodeputata del Pd e vicepresidente della commissione Industria.
“Ma quello che conta nella proposta presentata oggi dalla presidente Ursula Von der Leyen -aggiunge l’esponente Dem- non sono solo le cifre (che pure sono cospicue e mai viste prima), è soprattutto il fatto che si profila una nuova prospettiva più solidale, più attenta a ridurre le differenze tra Stati forti e Stati deboli, più desiderosa di trovare una via d’uscita comune e più consapevole che gli ‘aiuti e i debiti condivisi’ sono un investimento per il futuro comune”.