fbpx

Coronavirus: Le Maire, ‘stop è stato brutale, in Francia ripresa reale ma graduale’

Parigi, 27 mag. (Adnkronos) – Lo stop dell’economia francese, con le misure di lockdown per far fronte all’emergenza coronavirus, “è stato molto brutale. Ci dobbiamo aspettare una recessione nel 2020 molto forte. Il calo del pil dell’8% stimato per il 2020 è un dato provvisorio, ci dobbiamo aspettare un dato fortemente negativo in Francia”. Tuttavia “c’è una ripresa reale ma graduale”. Ad affermarlo ai microfoni di ‘Radio Classique’ è il ministro dell’Economia francese, Le Maire commentando le stime dell’Istituto di statistica francese (Insee) che parla di un crollo del pil del 20% in Francia nel secondo trimestre dell’anno.
“La gravità di questa crisi non è paragonabile a quella del 2008. E’ l’economia reale che è stata colpita. Centinaia di migliaia di commerci, di imprese sono state colpite al cuore”, aggiunge il ministro. Proprio per questo, sottolinea Le Maire, “dobbiamo avere un rilancio forte: un rilancio forte a livello settoriale, come il piano di sostegno all’auto annunciato ieri dal presidente Emmanuel Macron; un rilancio strutturale e sto lavorando giorno e notte per preparare un piano di rilancio per settembre e un piano di rilancio europeo per garantire un rimbalzo nel 2021 dell’economia in Europa e in Francia”.