fbpx

Coronavirus: con progetto Lombardia-PoliMi 2 mln mascherine da Terzo settore

Milano, 10 mag. (Adnkronos) – Prosegue il progetto Polimask portato avanti dalla Regione Lombardia in collaborazione col Politecnico di Milano per dare vita a una filiera di produzione locale di mascherine chirurgiche, FFP2 e FFP3, camici, occhiali e altri dispositivi di protezione necessari per far fronte all’emergenza sanitaria generata dalla pandemia di covid. Secondo quanto spiega la Regione in una nota, dal progetto è nata una vera e propria filiera della solidarietà che coinvolge il terzo settore e che produrrà quasi due milioni di mascherine.
“All’appello della Regione Lombardia – spiega l’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo – hanno risposto centinaia di imprese. Una volta raccolta le disponibilità, in collaborazione con il Politecnico di Milano, abbiamo avviato una serie di test. I test erano finalizzati a verificare quali materiali fossero adeguati e quali produttori fossero effettivamente in grado di produrle. Lo slancio di solidarietà prezioso, straordinario di tantissimi non necessariamente bastava per realizzare un prodotto idoneo con qualità e capacita’ protettiva necessaria”.
Da qui, l’intervento del terzo settore, con un gruppo di associazioni di volontariato che si è resa disponibile a produrre le mascherine con il materiale idoneo, secondo le specifiche indicate dal Politecnico, con tanto di una prima fornitura gratuita a queste associazioni da parte dei produttori. L’assessore si augura che anche nella Fase 2 “quest’iniziativa possa proseguire, anche con il sostegno da parte della Regione affinché questo lavoro da parte delle associazioni di volontariato possa realizzarsi a costi sostenibili”.