fbpx

Carceri: denunciò suo estorsore che ora chiede i domiciliari, ‘scarcerazioni disfatta Stato’ (3)

(Adnkronos) – “I mafiosi non meritano nessun tipo di beneficio. Anzi, dirò di più. Forse sarò criticato, ma penso che ai mafiosi lo Stato dovrebbe togliere i propri figli – aggiunge ancora Piraino – perché i familiari dei boss sono tutti al loro posto e possono prendere le redini del padre”. “Sì, sono amareggiato e anche arrabbiato, e pure tanto – dice Piraino – Questa gente uscendo dal carcere torna ad avere un tenore di vita di sempre. E continua a fare quello che faceva prima”.
“Io ho girato in questo anno per tante scuole, ho incontrato tantissimi ragazzini – dice – e sono voluto andare da solo, senza appoggiarmi a nessuna associazione o a nessun politico. E ho capito che questa cosa dava fastidio, ma ho continuato. E ho avuto la sensazione che molti non mi invitano più proprio per questo”. Se potesse lanciare un appello al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, Giuseppe Piraino gli direbbe: “Utilizzi bene tutti i mezzi che ha a disposizione – dice – lui potrebbe fare molto per evitare che i boss escano dal carcere. Lo faccia. Dia un segnale forte”.