fbpx

Sicilia, cane legato e trascinato da un’auto in corsa: è morto tra atroci sofferenze

/

Cane legato a un’auto in corsa, la denuncia degli animalisti in Sicilia: “inaccettabile che simili crudeltà possano essere tollerate”

“A Priolo Gargallo (SR) è stato trascinato un cane tra la masseria Scrivilleri. L’uomo quando è stato fermato dai nostri amici volontari è scappato”. Lo affermano in una nota congiunta Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape) e Ilaria Fagotto, presidente della Lega Antispecista Italiana (Lai). “Siamo inorriditi – spiegano – davanti a tanta crudeltà. Il cane è stato portato con urgenza dal primo veterinario, ma è deceduto tra atroci sofferenze. È inaccettabile che simili crudeltà possano essere tollerate. Ci sono tutti gli elementi  perché le Autorità procedano ai sensi di legge contro l’autore di questo atto bieco. Auspichiamo una intensificazione dei controlli sul territorio finalizzata a prevenire maltrattamenti degli animali e nuovi abbandoni di animali d’affezione. È un atto vile, crudele, che non possiamo tollerare. Siamo stanchi di raccontare storie di animali maltrattati, torturati e uccisi. Coloro che si macchiano di questi orribili reati devono pagare. Ci costituiremo parte civile per assicurarci che questa vittima indifesa abbia giustizia”. Concludono Sidoli e Fagotto: “questo ennesimo atto di crudeltà è una ferita al cuore per tutti gli animalisti. È arrivato il momento che il legislatore inasprisca le pene per chi maltratta e uccide gli animali. Ricordiamo che il punto 22 del programma di Governo Pd-M5s prevede di ‘rafforzare la normativa per tutelare gli animali, contrastando ogni forma di violenza e di maltrattamento nei loro confronti’. Chiediamo con urgenza al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, di tenere fede agli impegni assunti di fronte a milioni di cittadini: si deve ripartire riprendendo il DDL S. 1078 a firma del senatore Gianluca Perilli (M5s), oppure sbloccando il PDL n. 847 dell’on. Patrizia Prestipino (Pd)”. A corredo dell’articolo, nella gallery scorrevole, le immagini scattate dagli animalisti. Attenzione, si tratta di immagini forti, quindi sconsigliate a un pubblico sensibile.