fbpx

L’autorità portuale di Gioia Tauro ha adottato il nuovo regolamento d’uso delle aree demaniali marittime

L’autorità portuale di Gioia Tauro ha adottato il nuovo regolamento d’uso delle aree demaniali marittime, che rientrano nella propria circoscrizione

L’autorità portuale di Gioia Tauro ha adottato il nuovo regolamento d’uso delle aree demaniali marittime, che rientrano nella propria circoscrizione (Gioia Tauro, Palmi, Crotone e Corigliano Calabro). Nonostante si tratti di uno strumento di competenza delle Autorità di sistema portuale, ancora non istituita a Gioia Tauro, l’Ente, guidato da Andrea Agostinelli, ha deciso di offrire una semplificazione delle relative procedure burocratiche, per andare incontro alle esigenze dell’utenza. Si avrà, così, la disponibilità di un unico testo regolamentare, che mette ordine e snellisce una materia risultata, spesso, complessa. Le molteplici normative che disciplinano l’uso del demanio marittimo, attualmente disperse tra fonti eterogenee di produzione primaria, regolamentare, prassi amministrativa contenuta in circolari, causa di disagi per l’utenza costretta alla consultazione di una materia troppo articolata, sono state così recepite in un testo unico. In un’ottica di trasparenza e semplificazione della Pubblica Amministrazione, l’obiettivo è quello di permettere la veloce consultazione degli atti per poi procedere, in modo più chiaro, veloce e agevole, all’inoltro della propria istanza. Nel contempo, si risponde all’esigenza di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione che, nel prevedere percorsi più agili a sostegno dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi pubblici, mette in atto, anche, percorsi di tutela della trasparenza. La nuova normativa, infatti, permette la standardizzazione della modulistica, previsa dal SID (Sistema di interscambio flussi dati), adottato dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e aggiornato attraverso il sito online “SID – Il portale del mare”. Si tratta di uno strumento dedicato allo scambio di flussi dati con amministrazioni, società, enti e ditte individuali in modalità automatizzata e nel rispetto di uno specifico sistema di regole, con lo scopo di incrementare il catasto demaniale marittimo, anche a scopi fiscali. Il regolamento, consultabile sul sito dell’autorita portuale di Gioia Tauro, rientra tra le misure previste dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti, delibera n. 57/2018 del 30/5/2018, che introduce, altresì, i criteri di preferenza in caso di concorrenza tra più domande di concessione per lo stesso bene.