fbpx

Dal 3 giugno riparte il Frecciargento Sibari-Bolzano

Abate (M5S): “dal 3 giugno riparte il Frecciargento Sibari-Bolzano via Roma ma continua il lavoro per la fascia jonica”

“Comunico ufficialmente che da mercoledì 3 giugno tornerà a disposizione dei viaggiatori da e per la Calabria anche il Frecciargento fra Sibari-Bolzano via Roma. Ho ricevuto proprio in questi minuti la conferma direttamente da parte di Trenitalia e entro il fine settimana sarà possibile prenotare i biglietti. La loro comunicazione segue la mia richiesta che avevo inoltrato ieri a loro ricordando come siamo ormai entrati nella cosiddetta fase 2 del Coronavirus“. E’ quanto scrive in una nota Rosa Silvana Abate, Capogruppo M5S in Commissione “Agricoltura” e “Questioni Regionali”. “Sono tante le persone che hanno ripreso a circolare in particolar modo per questioni di lavoro e salute. Il Governo e il Parlamento stanno cercando di fare quanto possibile per contenere il più possibile i rischi da Covid-19 e far ripartire l’intera nazione. Trenitalia stessa da questa settimana, e precisamente da lunedì 18 maggio, aveva riattivato in tutta Italia 20 Frecce in più per un totale di 38 collegamenti giornalieri sulle direttrici principali per garantire una mobilità sicura e confortevole. Se fino a pochi giorni fa era giusto e condivisibile il blocco dei treni risulta però ora altrettanto incomprensibile perché in questo elenco non comparisse ancora il Frecciargento Sibari-Bolzano. L’area, infatti, versa nel più assoluto isolamento che pregiudica seriamente la mobilità in sicurezza dell’intera fascia jonica. Avevo chiesto che il Frecciargento Sibari-Bolzano via Roma venisse ripristinato il prima possibile e di avere una data certa. Dopo il lavoro fatto per l’istituzione del suddetto collegamento stavo ricevendo molte sollecitazioni da professionisti e cittadini che sono costretti a rimandare impegni di lavoro e di salute o, in qualche caso con tante difficoltà, a spostarsi sul Tirreno per poter prendere il treno. Ora la situazione torna piano piano alla normalità e Trenitalia ha provveduto a riattivare il collegamento. Già nelle prossime ore, però, scriverò nuovamente al Ministro De Micheli, alla Regione Calabria e a Trenitalia per fare sinergia ancora e portare più servizi sulla fascia jonica calabrese”, conclude.