fbpx

Tragedia Furci Siculo, l’assassino si difende: “ho ucciso Lorena perché mi ha trasmesso il Coronavirus”

Tragedia Furci Siculo, durante l’interrogatorio l’uomo ha dichiarato: “mi aveva trasmesso il Coronavirus, per questo ho Lorena”, ma i tamponi danno esiti negativi

Tragedia Furci Siculo – Un nuovo giallo si aggiunge sul motivo della drammatica lite che ha portato all’uccisione della giovane Lorena Quaranta. Durante l’interrogatorio Antonio De Pace, l’uomo che ieri ha strangolato la sua compagna a Furci Siculo, ha affermato in sua difesa: “mi aveva trasmesso il Coronavirus e l’ho uccisa”. Accuse prive di verità secondo la procura di Messina diretta da Maurizio de Lucia, che sta proseguendo le indagini con l’audizione di amici e parenti della vittima. E questa mattina è arrivata inoltre la conferma, perché risultano negativi i test dei tamponi fatti, secondo quanto appreso dagli ambienti sanitari. Giovedì è prevista una nuova audizione per De Pace, avverrà la convalida del fermo davanti al giudice delle indagini preliminari.

Tragedia a Furci Siculo, Lorena e il sogno spezzato troppo presto: studiava per diventare medico e combattere in prima linea nella lotta al Coronavirus [GALLERY]

Femminicidio di Lorena Quaranta: chiesto il lutto cittadino a Messina