fbpx

Messina, tonno rosso privo di tracciabilità: scatta il sequestro in pescheria

Messina, sequestrato tonno rosso posto in commercio privo di documenti di cattura e tracciabilità

Nella giornata di oggi i militari in servizi presso la Capitaneria di Porto di Messina-Guardia Costiera, nel corso di accertamenti sulla vendita di prodotti ittici hanno sequestrato in una pescheria di Messina un esemplare di tonno rosso per un quantitativo di circa 21 kg.
L’attività è stata svolta con l’ausilio del personale dell’ASP di Messina, Dipartimento di prevenzione veterinaria distretto di Messina.
Nel corso delle verifiche si è appurato, la presenza di Tonno rosso per il quale non era assolutamente dimostrabile la provenienza, in violazione della vigente normativa in materia.
I militari operanti hanno proceduto pertanto ad effettuare il sequestro amministrativo del prodotto ed a comminare una sanzione amministrativa per un importo pari a 2.666,00 euro.
Il prodotto sequestrato dopo ispezione, eseguita dalla citata ASP di Messina, che lo dichiarava idoneo al consumo umano, è stato devoluto in beneficienza al Dipartimento Protezione comunale di Messina. Nell’ambito dei controlli EMERGENZA COVID-19, nei giorni precedenti la dipendente Motovedetta CP 734 ha elevato sanzioni amministrative nei confronti di tre diportisti che navigavano senza giustificato motivo per violazione delle prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico.