Serie C, Tognon (vicepresidente Catanzaro): “discussa l’ipotesi di riprendere il campionato oltre il 30 giugno”

StrettoWeb

“Prima la salute e poi eventualmente valuteremo se ci sono le condizioni per ritornare in campo”, così il vicepresidente giallorosso Tognon

Si è discusso di tanti aspetti ieri nel corso dell’Assemblea dei club di Serie C. C’è ancora grande incertezza su una possibile ripresa del campionato, alcuni club hanno chiesto di sospendere la stagione vista la gravità della situazione. Il Vice Presidente del Catanzaro, Jacopo Tognon, ai microfoni di catanzarosport24.it, ha provato a dare un chiaririmento: “è stata un’assemblea ben strutturata, con tutta una parte programmatica importante si è discusso di come mettere il cantiere calcio della Serie C in sicurezza. La prima cosa che dobbiamo tutelare è la salute di tutti, io in questo momento mi trovo davanti l’ospedale di Padova, ho mia sorella che lavora in sala rianimazione, le lascio immaginare la situazione non è delle più semplici, prima la salute e poi eventualmente valuteremo se ci sono le condizioni per ritornare in campo”.

La ripresa dei campionati dunque non è al momento una priorità: “per ora il tema centrale è di individuare in che modo possiamo fronteggiare la ripercussione economica che il virus ha generato alle società. Successivamente, e solo dopo che il Governo avrà dato il via libera verrà discusso di come rientrare a far rotolare il pallone in campo. Al momento è uno stop temporaneo, con decreti che spostano il rientro alla normalità di volta in volta, certo se la situazione di temporaneità dovesse allungarsi di molto a quel punto faremo tutti le valutazioni del caso”. E’ anche nata una ipotesi che potrebbe accontentare tutti: “personalmente non mi dispiacerebbe l’idea di riprendere anche dopo il 30 giugno, è una soluzione plausibile che giorni fa è stata sommariamente discussa”.