fbpx

Serie C, il vicepresidente del Pontedera attacca la Reggina: “beneficenza sbandierata sui giornali, ma in Assemblea non ha parlato”

gallo reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Filippo Tagliagambe, membro del direttrivo del Pontedera, ha mandato un messaggio di critica alla Reggina e al presidente Luca Gallo

Enorme sacrificio e grande disponibilità da parte del presidente Gallo nei confronti di calciatori e staff che fanno parte della Reggina. E’ significativa la scelta del Presidente di non effettuare nessun taglio allo stipendio dei suoi dipendenti, nonostante il campionato sia fermo per l’emergenza Coronavirus. Non tutti però hanno incoraggiato la scelta del patron amaranto, ad esempio Filippo Tagliagambe, vicepresidente del Pontedera, che secondo quanto riportato da tuttoc.com, ha addirittura preso di mira su questo argomento l’AIC e la Reggina: “risponderemo per le rime all’Assocalciatori che ha offeso la nostra categoria. Io dirò a questi signori quali sono i bilanci della Serie C e ho la certezza assoluta di poter loro insegnare. Ci vuole uniformità di giudizio anche sui tagli degli stipendi, noi come Direttivo portiamo avanti linea comune, a cui tutte le società in assemblea si sono dette favorevoli. Monza e Reggina non hanno parlato in assemblea ma hanno poi seguito un’altra linea. Non possiamo farci nulla. La bellezza della C è che abbraccia tutta l’Italia ma non si può avere una linea comune ed è una debolezza. È un peccato che quelle due società non abbiano parlato in assemblea dando le loro motivazioni. Hanno preferito fare annunci pubblici, soprattutto quello della Reggina. Ha fatto come colui che dà 50 euro a chi ha bisogno e poi lo fa mettere sul giornale. Non ho mai visto una cosa così in vita mia. Questa specie di beneficenza è stata sbandierata sui media”.