fbpx

Reggina, Taibi: “tornare in campo o sospendere la stagione, il campionato dice che meritiamo la Serie B”

reggina taibi Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

“Le tre squadre in vetta hanno un margine importante e la classifica è delineata”: così Massimo Taibi sul destino di Reggina, Monza e Vicenza

Ha giurato di incatenarsi qualora alla Reggina venisse negata la promozione in Serie B. E’ stato chiaro il d.s. Massimo Taibi e questo dimostra il suo grande impegno alla causa amaranto. In questi giorni si è parlato molto della possibilità di interruzione del campionato, ma pensare ad una totale sospensione non è la linea che la Lega Pro intende seguire. Ai microfoni della Gazzetta del Sud il d.s. dei calabresi è intervenuto nuovamente per esprimere il suo giudizio sulla situazione: “il protocollo imposto dalla Figc è inattuabile per tutti i club della serie C. Giocare o finirla qua, per noi è uguale, il campo ha detto che noi siamo stati i migliori. Si può anche aspettare a settembre, noi siamo disposti. Ma se si dovesse decidere di chiudere qui, le tre squadre in vetta hanno un margine importante e la classifica è delineata. Si potrebbe fare un playoff ridotto, otto squadre e chiuderle in un centro sportivo, così da evitare tutte le polemiche”.

SERIE B – “E’ giusto aspettare, la strada è delineata. Siamo quasi all’arrivo: aspettiamo che ci dicano se oggi oppure tornando in campo ancora. Io credo che quando ci sarà il Consiglio Federale della FIGC, 5 o 7 maggio, si prenderà in mano la situazione e si farà una scelta. Dobbiamo organizzarci, speriamo non si vada per le lunghe. Faremo una squadra che possa dare gioia ai nostri tifosi, magari per lottare per i playoff. Faremo una squadra competitiva, sui ruoli abbiamo le idee chiare. Ho qualche idea su alcuni calciatori calabresi da portare in rosa, ma devo parlarci”.

BARI“Oggettivamente, sulla carta era la squadra più forte del campionato, aveva fatto investimenti molto importanti. Hanno fatto un ottimo torneo, ma la loro sfortuna è stata quella di aver trovato sulla propria strada una Reggina davvero straordinaria, che ha collezionato numeri pazzeschi”.

GALLO“Il presidente è il segreto di questa Reggina, lui ha sempre detto che noi avremmo vinto il campionato. Sono stati bravissimi sia i calciatori che gli allenatori, abbiamo fatto una grossa partenza e quando gli altri hanno capito che la Reggina stava facendo sul serio, allora era troppo tardi”.

CATANZARO“Sia ad inizio stagione che poi nel calciomercato di gennaio hanno fatto degli investimenti importanti. Il sesto posto non rispecchia i valori della squadra”.

SETTORE GIOVANILE – “In Serie A e Serie B è molto importante, parlando con il presidente lui vuole prenderlo in mano e risolvere la questione. Serve tempo, almeno tre anni e farlo tornare degno di una città come Reggio. Ora serve mettere dentro gli uomini giusti, già qualcuno c’è”.