fbpx

Quirinale: gelato anti allergia e film contro i bulli, i nuovi Alfieri di Mattarella /Adnkronos (3)

(Adnkronos) – Una storia che richiama quella di Lorenzo Caprotti, 15 anni, di Vimercate, tra i promotori e i protagonisti della Winners Cup, il campionato di calcio delle oncologie pediatriche europee (organizzato a Milano), che ha lo scopo di dare sollievo, attraverso la pratica sportiva, ai ragazzi malati e di far conoscere la difficile realtà delle cure oncologiche tra gli adolescenti.
Nicola Salis, 18 anni, di Macomer, in provincia di Nuoro, portiere della squadra locale che milita nel campionato di Promozione, nella scuola che frequenta ha promosso la pratica del football integrato, dove alunni diversamente abili e non giocano insieme e si confrontano ciascuno con le proprie capacità.
Una storia di sport ed integrazione è anche quella che ha come protagonista Great Nnachi, 15 anni, di Torino, nata in Italia da genitori nigeriani. Promessa dell’atletica nel salto con l’asta, con la misura di 3,80 metri ha stabilito il record italiano cadetti, omologato nonostante Great non abbia ancora la cittadinanza, grazie ad una modifica regolamentare decisa dalla Federazione italiana di Atletica leggera, per atleti stranieri residenti nel nostro Paese e tesserati per una società italiana e che frequentino scuole italiane.