fbpx

Previsioni Meteo verso Pasqua, arriva la svolta anti Coronavirus: lunga ondata caldo, temperature oltre i +22/+23°C in Calabria e Sicilia

Previsioni Meteo, arriva la svolta anti Coronavirus: lunga ondata di super caldo in tutt’Europa verso Pasqua

Previsioni Meteo – La svolta stagionale sta arrivando: nei prossimi giorni in tutt’Italia, e più in generale in tutt’Europa, arriverà un poderoso Anticiclone che farà letteralmente esplodere la Primavera. Non si tratta di un episodio meteorologico, ma di un vero e proprio cambiamento stagionale: dopo i colpi di coda di un inverno dapprima anonimo e poi tardivo, adesso la situazione cambierà radicalmente e la prossima settimana, proprio in concomitanza con la Settimana Santa, una vera e propria ondata di caldo porterà la “bella stagione” in tutto il Continente. Le temperature si stabilizzeranno, nei valori massimi, sui +25°C un po’ ovunque: in Italia farà più caldo nelle zone interne del Centro/Nord, infatti le città con le temperature massime più elevate saranno RomaFirenzePerugiaBolognaFerraraModenaReggio EmiliaMantovaUdine e Bolzano dove avremo picchi di +26/+27°C. Ma comunque anche al Centro/Sud splenderà il sole e farà caldo, per la prima volta in stagione con temperature stabilmente oltre i +22/+23°C in modo particolare da Giovedì 9 Aprile in poi.

La scienza non ha ancora appurato se il Coronavirus scomparirà con l’arrivo del caldo: una grande esperta come Ilaria Capua è convinta di no, e lo confermano i dati dei Paesi dell’emisfero australe dove adesso fa caldo eppure il Coronavirus è arrivato e si è diffuso (ad oggi abbiamo 9.244 casi in Brasile5.550 in Australia3.737 in Cile3.368 in Ecuador2.092 in Indonesia1.505 in Sudafrica), ma i dati parlano chiaro e la diffusione è in realtà molto più contenuta non solo nell’emisfero meridionale dove i casi in realtà sono molto pochi, ma anche nel Sud Italia, nel Sud della Spagna, negli altri Paesi del Mediterraneo e anche nel Sud degli USA e della Cina, a fronte dei numeri impressionanti dell’epidemia a determinate latitudini in cui il clima è più freddo. E’ quindi verosimile che con il caldo, anche il Coronavirus come tutti gli altri virus respiratori, circoli di meno anche grazie alle condizioni della popolazione che vive di più all’aperto, frequenta di meno luoghi chiusi e affollati, e ha un sistema immunitario più forte anche grazie all’esposizione ai raggi solari. E’ ciò che sostiene un altro grande esperto come Burioni.

L’arrivo del primo caldo primaverile anche in Italia e in Europa, quindi, potrebbe contribuire a combattere l’epidemia che sta dilagando in tutto il continente: sarà il primo banco di prima per verificare gli effetti del caldo su questa malattia nel nostro Paese.

Coronavirus, bilancio Italia sale a 124 mila contagiati e 15 mila morti. L’esperto: “è arrivato in Lombardia direttamente da Wuhan”