“Pieni poteri” al Presidente, Siracusano (FI) difende Musumeci: “Dal Governatore iniziativa per difendere i siciliani, M5S-PD facciano un bagno d’umiltà”

siracusano matilde

Musumeci chiede di applicare l’art. 31 dello Statuto Siciliano. La deputata di Messina interviene nella querelle tra i deputati Ars e il Governatore

In queste ore si moltiplicano attacchi scomposti da parte di esponenti del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle contro il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.
Il suo presunto torto? Quello di voler mettere in campo ogni iniziativa possibile per salvaguardare i cittadini siciliani, la loro salute e per far rispettare le restrizioni in atto per contrastare la diffusione del Coronavirus“- a dirlo è la deputata alla Camera Matilde Siracusano (FI) che interviene nella querelle tra Musumeci e i deputati Ars schiera al fianco del governatore siciliano. Musumeci ha chiesto, come previsto dall’articolo 31 dello Statuto speciale della Sicilia, di potersi occupare direttamente del mantenimento dell’ordine pubblico, potendo usufruire della polizia di Stato e delle forze armate.
“Una misura speciale, assolutamente legittima e in linea con la legge (come sottolineato da diversi costituzionalisti), dovuta all’eccezionalità degli eventi che stiamo vivendo in queste drammatiche settimane.
Pd e M5S, invece, usano strumentalmente questa iniziativa per accusare Musumeci di voler pretendere i ‘pieni poteri. Solo falsità e menzogne”– commenta Siracusano. “In questa emergenza purtroppo, proprio a causa dell’inconsistenza del governo nazionale (sostenuto guarda caso proprio da dem e grillini), governatori e sindaci hanno dovuto prendere in mano la situazione per dare risposte immediate ai territori e per rassicurare le popolazioni. Lo hanno fatto per senso di responsabilità e per supplire alle gravissime lacune di Palazzo Chigi.
Partito democratico e Movimento 5 Stelle facciano un bagno d’umiltà, riconoscano i propri ripetuti errori e, magari, si vergognino anche un po'”- conclude dal deputata azzurra.