fbpx

Messina, De Luca assente al primo Consiglio Comunale online: “Non ho partecipato perché avevo troppi impegni, orario scomodo”

Il sindaco di Messina risponde alla polemiche: “Non capisco perché si deve fare alle 17, mentre noi siamo in piena attività. Si può fare anche alle 5 del mattino, che problema c’è?”

Poco fa mi è arrivato un messaggio che riguardava il consiglio comunale che si sarebbe svolto questo pomeriggio alle 17. Io ovviamente non ho partecipato perché sono già preso da tanti impegni. Noi non ci siamo stati, ma nessuno è stato contattato, né il sindaco né gli assessori, per concordare la data e l’orario della convocazione del consiglio comunale. Questo mi dispiace, perché noi siamo in trincea costantemente”- lo ha detto stasera in diretta facebook il sindaco De Luca rispondendo alle polemiche per l’assenza del primo cittadino alla prima seduta di consiglio comunale convocata dall’inizio dell’emergenza. I consiglieri comunali si sono riuniti in videoconferenza, ma il sindaco non ha preso parte ai lavori. De Luca propone di convocare la prossima seduta di sera: “Mi è stato detto che era stato convocato semplicemente per parlare delle misure che già abbiamo adottato e intendiamo adottare. C’è tempo per parlare, noi in questo momento siamo in piena emergenza. Ho chiesto se c’era una proposta di delibera da discutere e non c’era. Non voglio fare polemiche in un momento così delicato. So che il presidente del Consiglio Cardile è stato male e non ha gestito lui questa convocazione. Chi l’ha gestita, che prendesse il telefono per stabilire orario e data della convocazione. Consiglio dopo le 22, ad oltranza. Non capisco perché si deve fare alle 17, mentre noi siamo in piena attività. Si può fare anche alle 5 del mattino, che problema c’è?”.