Lippi: “il campionato deve ricominciare, anche a settembre o ottobre”

Marcello Lippi

Marcello Lippi ha espresso la propria opinione sulla possibilità di riprendere i campionati e su come procedere nel discorso promozioni e retrocessioni

“Faccio fatica a pensare che tra un mese o un mese e mezzo possa ricominciare il campionato o che una squadra transiti senza problemi dal Nord al Sud Italia”, è questo il pensiero di Marcello Lippi ai microfoni di Reggina Tv. L’allenatore della Nazionale campione del mondo nel 2006 ha confessato la propria opinione sul possibile ritorno in campo, un argomento che riguarda ovviamente anche gli amaranto: “mi auguro che non vengano fatte assegnazioni straordinarie di scudetti o promozioni. Non ha importanza quando, ma il campionato deve ricominciare da dove è stato bloccato, anche a settembre o ottobre. I campionati devono finire sul campo ed essere decisi sul campo, altrimenti si rischia un’escalation di ricorsi e reclami”.

Nel corso della puntata ‘Vai Reggina’, il giornalista Ivan Zazzaroni (direttore del Corriere dello Sport) ha domandato a Marcello Lippi come abbia fatto a non esultare subito dopo il calcio di rigore decisivo siglato da Grosso. Il mister ha risposto: “vi svelo un aneddoto. Nel 1996 quando vincemmo la Champions con la Juve, misi gli occhiali nel taschino della giacca, correndo mi caddero gli occhiali, li pestai e si ruppero. Nel 2006, con una vista tutt’altro che migliorata, per evitare che accadesse di nuovo ho pensato a preservare gli occhiali”.