fbpx

Finanziaria in Sicilia, commissione Ars approva l’emendamento PD: il fondo perequativo per Comuni sale da 200 a 300 milioni

La commissione Affari istituzionali ha approvato un emendamento PD alla finanziaria regionale: 100 milioni in più ai Comuni siciliani

“La commissione Affari istituzionali ha approvato un emendamento PD alla finanziaria regionale che incrementa da 200 a 300 milioni di euro il Fondo perequativo destinato ai Comuni siciliani per compensare le minori entrate derivanti dalla gravissima emergenza Coronavirus”. Lo dicono il capogruppo PD Giuseppe Lupo e ed il parlamentare Antonello Cracolici, componenti della commissione Affari istituzionali dell’Ars. Il voto in commissione è avvenuto nel corso della seduta di oggi.

Siamo soddisfatti per l’approvazione all’unanimità della nostra proposta da parte della commissione – aggiungono Lupo e Cracolici – si tratta di una misura di concreto sostegno ai Comuni, che in questa fase sono impegnati in prima linea nell’emergenza Covid19”.

Gucciardi: bene emendamento che stanzia 2 milioni di euro a Comuni ‘zona rossa’

“Stanziare risorse aggiuntive per i Comuni dichiarati ‘zona rossa’ nel corso dell’emergenza epidemiologica è indispensabile per consentire alle amministrazioni locali di fronteggiare le esigenze logistiche e dei cittadini. L’approvazione in prima commissione all’Ars dell’emendamento che destina 2 milioni di euro ai Comuni di Agira, Salemi, Troina e Villafrati è il segno tangibile dell’attenzione della politica nei confronti dei territori”. Lo ha detto Baldo Gucciardi parlamentare all’Ars e primo firmatario dell’emendamento del Gruppo parlamentare del Partito Democratico, al termine della seduta della Prima commissione riunita per esaminare il testo della legge di stabilità regionale.
Abbiamo il dovere di varare ogni misura necessaria ad aiutare gli Enti locali chiamati a fronteggiare onerosi disagi a causa dell’epidemia di Coronavirus. Nei Comuni dichiarati ‘zona rossa’– ha continuato Gucciardi – troppi oneri che si sono aggiunti ai già pesanti disagi conseguenti all’emergenza sanitaria hanno fortemente segnato anche finanziariamente quelle comunità. I due milioni di euro proposti con l’emendamento appena approvato in commissione Affari istituzionali, serviranno a fronteggiare la crisi, per questo sono certo che i parlamentari siciliani nei successivi passaggi dell’iter legislativo risponderanno con il loro voto favorevole”.