fbpx

Femminicidio: un poesia per Lorena Quaranta

L’omaggio di Emanuele Cilenti a Lorena Quaranta e a tutte le vittime di femminicidio

Riceviamo e riportiamo di seguito i versi che Emanuele Cilenti, poeta e artista messinese, ha scritto in memoria di Lorena Quaranta e di tutte le donne vittime del femminicidio.

Ed anche il vento gridò: vergogna! 

Qualcuno sa dirmi
chi sporcò
quella piuma bianca?
Poverina, moribonda
sull’asfalto umido
mentre gronda sangue
che sporca il mondo.
Vergogna! Gridò il vento,
nemmeno io riesco più
a farla volare,
e lo disse con tale ferocia
che fece crollare
le basi del mondo.
Ma quella piuma bianca
rimase al suolo
stava morendo
tra l’indifferenza umana
di chi continua
a calpestarla
senza salvarla.