Coronavirus, un equivoco nei dati di ieri a Reggio Calabria tra ASP e Regione: traguardo “zero contagi” sempre più vicino

tenda protezione civile ospedali riuniti Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Coronavirus, facciamo chiarezza sui dati di positività forniti nelle ultime ore dalla Regione Calabria e dall’ASP

Non sono stati 15 casi di positività al Coronavirus riscontrati ieri in Provincia di Reggio Calabria: è stato semplicemente un equivoco nella comunicazione tra i dati forniti dall’ASP alla Regione. Nelle prossime ore arriverà anche la formale precisazione con l’aggiustamento del dato. In realtà ieri a Reggio Calabria non ci sono stati casi di positività al contagio, su 213 tamponi effettuati (133 ai Riuniti e 80 nel laboratorio dell’Asp), anche se nel bollettino ufficiale della Regione fornito alle 17 dovevano esserci in ogni caso i 4 casi di positività emersi nel pomeriggio/sera di avantieri. Infatti ogni giorno la Regione fornisce i dati alla protezione civile nazionale che alle 18 presenta l’aggiornamento nazionale, e lo fa con i dati giornalieri parziali raccolti nel primo pomeriggio. Avantieri (Sabato 4 Aprile) erano stati 7 i casi positivi a Reggio riscontrati dall’ASP e 1 dal GOM, di cui 4 riscontrati nel pomeriggio/sera, successivi al bollettino regionale. Quindi nel bollettino Regionale di ieri (Domenica 5 Aprile) ci sarebbero dovuti essere soltanto 4 casi a Reggio, anzichè 15 come erroneamente pubblicato per l’equivoco comunicativo tra enti. Undici casi in meno a Reggio Calabria, che ha quindi 226 casi e non 237 come errnoeamente comunicato ieri e viene “superata”, per la prima volta dall’epidemia, dalla Provincia di Cosenza che ne ha 228. In piena coerenza con la popolazione delle province calabresi (Cosenza conta 155 mila abitanti in più rispetto alla provincia reggina, 705 mila contro 548 mila).

Ieri in Calabria i casi totali non sono stati 54, ma 43. Era corretto, invece, il numero (rilevante) di tamponi comunicato: ieri ben 837, in totale dall’inizio dell’epidemia in Calabria ben 11.537. A prescindere dai 10 in più o in meno, il fatto più importante è che la percentuale dei positivi rispetto ai controllati rimane molto bassa, addirittura inferiore al 6%, la più bassa d’Italia, a conferma di come l’epidemia non sta circolando sul territorio e negli ultimi giorni abbiamo assistito a un notevolissimo calo dei contagi.

Attendiamo adesso il bollettino odierno, tra poco più di un’ora: le prime indiscrezioni sono molto positive. Tra le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia ci sono stati due soli nuovi casi positivi, mentre a Reggio non dovrebbe essercene stato neanche uno. Il traguardo di “zero contagi” in Calabria, quindi, è sempre più vicino.

In ogni caso, ASP, GOM e Regione si stanno organizzando per evitare la diffusione di comunicati differenti negli orari e nelle analisi dei dati: si farà riferimento soltanto al bollettino ufficiale regionale, ed eventualmente si farà un approfondimento giornaliero provinciale evitando così inutili confusioni.