fbpx

Coronavirus, la testimonianza di una reggina in India: “adesso non ho intenzione di rientrare in Italia, vi spiego perché qui sono al sicuro” [VIDEO]

Coronavirus, l’esperienza di una ragazza originaria di Reggio Calabria: “in India si sta più al sicuro che in Italia, le autorità controllano la nostra salute periodicamente”

Il Coronavirus partito dalla regione di Wuhan in Cina ha percorso migliaia di chilometri, sino ad arrivare in Italia. La situazione continua ad essere ogni giorno drammatica per quanto riguarda il numero di vittime, ma la linea dei contagi ha preso una netta discesa ed ogni giorno salgono i guariti con gli ospedali che sono sempre più vuoti. La pandemia ha interessato ogni angolo del mondo, ogni Paese ha dovuto prendere le dovute precauzioni per contrastarla. Giorgia Puntoriere, ragazza nata a Reggio Calabria, in un video ha raccontato della situazione in India. La giovane digital marketing specialist, a causa dei voli sospesi per il Covid-19, è rimasta bloccata a Rishikesh, città situada a nord dello Stato asiatico, dove si trova già da prima dell’emergenza per seguire un master di yoga. In un video pubblicato su Youtube Giorgia si rivolge all’Italia, alla sua Calabria, e illustra la situazione all’estero in questo momento di grande emergenza: “Sono qui da febbraio, ho dovuto organizzarmi per poter stare un po’ di più, l’idea di rientrare mi mette tanta tensione, in realtà non posso pensarci, perché non ci sono voli. Sono sempre in contatto con l’ambasciata italiana in India, per capire se e quando potrò tornare. Al momento mi trovo in un ashram (comunità organizzata intorno a un Maestro indiano, ndr), un posto super sicuro. Siamo sempre le stesse persone da oltre un mese, due volte la settimana viene un’equipe di medici a controllarci, a verificare se va bene. La situazione in India non è male. Qui dove mi trovo, i casi sono zero. Chiaramente mi farebbe piacere riabbracciare mia madre, che è un medico, impegnata in questo momento, a Milano, in una struttura adibita a Covid. Mi auguro che finisca tutto prima del previsto e sono certa che tutto questo al di là della parte negativa, porterà tante cose buone. Nel frattempo un in bocca al lupo alla mia bellissima terra, alla mia Calabria e alla mia Milano. Grande energia positiva da questo posto magico”, ha spiegato Giorgia Puntoriere.

Coronavirus, il racconto di una reggina bloccata in India: “due volte la settimana viene un’equipe di medici a controllarci” [VIDEO]