fbpx

Coronavirus, il sindaco di Polistena dopo l’ordinanza di Santelli: “nel mio comune non vale, chi mette tavoli all’aperto sarà multato”

michele tripodi

Coronavirus, il post del sindaco di Polistena Michele Tripodi dopo l’ordinanza della presidente della Regione Calabria Jole Santelli

Il sindaco di Polistena Michele Tripodi (Partito Comunista Italiano) si oppone per quanto di sua competenza, quindi per il territorio del comune di Polistena, all’ordinanza emessa stasera dal Governatore della Calabria Jole Santelli. Ecco il post facebook con cui Tripodi annuncia la propria posizione:

“Ho letto poco fa l’ordinanza illegittima della Presidente Santelli… davvero stucchevole!
Dal modello tutto chiuso al modello tutto aperto (prima del tempo), tranne ovviamente per gli ambulatori della sanità pubblica ancora avvitata su stessa.
Ricordo a tutti, a scanso di equivoci, che a Polistena si applicano le regole in vigore sino al 4 maggio e rinvenibili dai DPCM del governo e dalle ordinanze sindacali.
Il primo “intraprendente” che prova a mettere tavolini fuori appellandosi all’ordinanza illegittima della Santelli sarà multato e deferito all’autorità giudiziaria.
Entro questo fine settimana chiarirò con apposita ordinanza sindacale cosa si potrà fare e cosa no a partire dal 4 maggio.
Non possiamo permetterci di buttare nella spazzatura tutti i sacrifici fatti sinora principalmente dai cittadini.
Giusto per essere chiari”.

Coronavirus, l’ordinanza di Santelli da’ l’OK anche alla pesca: “tasso di contagio in Calabria è a 0,6, con tutte le cautele ma possiamo ripartire”