fbpx

Coronavirus: Sala, negozi e scuole con orari scaglionati, no logica del ‘non si può’

Milano, 20 apr. (Adnkronos) – Nel commercio “bisogna trovare di nuovo un diverso spirito collaborativo: noi possiamo non fare pagare la Cosap, la tassa per l’occupazione del suolo a quei bar che dovranno allargarsi sui marciapiedi, ma bisogna ragionare in termini di diversi orari, che è fondamentale. Nelle scuole bisogna entrare scaglionati ma i negozi devono aprire in maniera scaglionata e probabilmente alcuni devono tenere aperto di sera”. Lo dice il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nella sua videodiretta quotidiana. “Con i nostri ‘non si può’ e le nostre rigidità perdiamo. La cultura del ‘non si può’ non esiste. In questo momento il pubblico non può dire non si può”, afferma ancora.