fbpx

Coronavirus: Renzi, ‘non si può tenere Paese ai domiciliari, lo dirò a Conte’

Roma, 27 apr. (Adnkronos) – “Non è immaginabile continuare a tenere il paese agli arresti domiciliari”. Così il leader di Iv Matteo REnzi, intervenendo a Tgcom e non nascondendo affatto il malcontento per il Dpcm firmato ieri dal premier. Un provvedimento rispetto al quale l’ex presidente del Consiglio ha preso le distanze in maniera netta.
“Chi è lo Stato per decidere se andare a trovare un cugino e non la fidanzata? Queste norme sono incomprensibili. Dirò la mia a Conte giovedì in Aula al Senato, diversamente non si è potuto perché si tratta di un Dpcm, non di un decreto. Non è che io lo posso cambiare come senatore, altrimenti farei un bell’emendamento. Ma perché il premier ha scelto di fare un Dpcm e non un decreto legge? Se fosse così lo cambieremmo ma invece non è così, ma in Aula giovedì gli dirò tutto quel che penso”.
A Conte Renzi ha anche rimproverato di non aver spiegato “tutto ieri non di come fare il test sierologico” o di aver fatto accenno alla App di tracciamento.