fbpx

Coronavirus: a Reggio Calabria al via il servizio docce per le persone senza fissa dimora

doccia

Coronavirus: è attivo da questa mattina presso la struttura del Palloncino, il servizio docce per le persone senza fissa dimora della Città di Reggio Calabria

E’ attivo da questa mattina presso la struttura del Palloncino, il servizio docce per le persone senza fissa dimora della Città di Reggio Calabria. A darne notizia in una nota congiunta, il sindaco Giuseppe Falcomatà, l’assessore alle politiche sociali del comune Lucia Anita Nucera, il consigliere delegato per la Protezione civile del comune Antonio Ruvolo. “Grazie al grande lavoro portato avanti dai volontari della Protezione civile comunale – spiegano i rappresentanti dell’Amministrazione comunale – la struttura del “Palloncino’ è stata aperta questa mattina dalle 9 alle 11, resa disponibile per l’utilizzo delle docce e dei servizi igienici. Sono state cinque, le persone senza fissa dimora che si sono recate stamani nella struttura. All’ingresso, sono stati accolti dal personale della Croce Rossa che ha provveduto a rilevare loro la temperatura”. “La struttura – prosegue la nota – sarà nuovamente aperta martedì, sempre dalle 9:00 alle 11:00, ma in caso di necessità, è prevista una intensificazione del servizio. Inoltre, si evidenzia che i volontari della Protezione civile ed il personale del settore Politiche Sociali sono già presenti sul territorio su tanti fronti per rispondere prontamente alle diverse esigenze e sono stati impegnati in un ulteriore servizio, e per questo, il Sindaco, l’assessore Nucera ed il delegato Antonio Ruvolo li ringraziano per l’ulteriore sforzo profuso in questo momento di grande emergenza”.

“Ricordiamo che l’Amministrazione comunale si è messa subito in moto per individuare una struttura idonea per far fronte all’emergenza dei senza fissa dimora, affinchè gli stessi potessero utilizzare i servizi igienici, individuadola nel Palloncino risultato idoneo come attestato anche dal parere dell’Asp espresso con esito positivo lo scorso 31 marzo. Il sindaco, inoltre, si è attivato con solerzia chiedendo e ottenendo la convocazione di un Comitato Ordine e Sicurezza presso la Prefettura di Reggio Calabria, durante il quale è stata richiesta la messa a disposizione di una struttura dove ospitare le persone senza fissa dimora chiedendo che fossero anche effettuati i tamponi”. “L’ Amministrazione comunale ha messo in campo tutte le sue energie per essere quotidianamente presente al fianco di queste persone. L’apertura del Palloncino è infatti solo l’ultima, in ordine di tempo, tra le iniziative messe in campo nel corso degli ultimi anni, da Protezione Civile e Servizi Sociali a sostegno dei senza fissa dimora e delle altre persone vulnerabili. A tutto questo, si aggiunge il controllo continuo da parte della Polizia Municipale che monitora costantemente lo spostamento di persone sul territorio comunale, verificando anche eventuali necessità o particolari difficoltà che richiedono l’intervento del Settore Politiche Sociali. Nei pochi isolati casi in cui è stata segnalata la presenza di una persona senza fissa dimora, l’Amministrazione ha provveduto immediatamente a fornire la disponibilità presso una delle strutture con le quali il Settore Politiche Sociali collabora normalmente”.