fbpx

Coronavirus, il Capo della Protezione Civile: “a casa fino al 1° Maggio? Penso proprio di sì, non è una situazione che si risolverà presto”

Angelo Borrelli

Coronavirus, il capo della Protezione Civile: “Restare a casa anche il primo maggio? Credo proprio di sì, non è una situazione che si risolverà presto”

“Restare a casa anche il primo maggio? Credo proprio di sì, non è una situazione che si risolverà presto, dovremo essere rigorosissimi e cambieremo anche il nostro approccio con i contatti umani”, è quanto ha affermato il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ospite di “Radio anch’io“. “Il Sud regge – sottolinea –ma bisogna assolutamente prudenti, seguire alla lettera le indicazioni che sono state date. “Dobbiamo andare avanti con il massimo rigore. Dobbiamo usare misure forti e precauzionali”.