fbpx

Coronavirus: primario Rianimazione Bergamo, ‘basta harakiri, noi meglio di tanti Paesi’

Milano, 21 apr. (Adnkronos) – In Lombardia “qualcosa si poteva fare meglio o prima, ma io uno tsunami così non l’ho mai visto”. A dirlo all’Adnkronos è Luca Lorini, primario del reparto di Rianimazione e Terapia intensiva dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, uno dei presidi più in sofferenza per il coronavirus negli ultimi due mesi.
Sul fronte ospedaliero, ad esempio, “difficilmente si sarebbe potuto fare di meglio: gli ospedali si sono saturati in 15-20 giorni, sono diventati tutti covid19, ma in Lombardia abbiamo incrementato le terapie intensive del 200%, erano 800 posti sono diventati 1.500”. Secondo Lorini, “a New York, Madrid, Londra hanno avuto il vantaggio di vederci per quattro settimane e nonostante questo hanno fatto peggio di noi. Continuiamo a fare l’harakiri, ha sbagliato questo e ha sbagliato quell’altro, ma dobbiamo dirlo: noi abbiamo fatto meglio di tantissimi Paesi. Questo non vuol dire che sia un sistema perfetto, sono emersi tutti i suoi limiti, però abbiamo fatto meglio di altri”.
Quanto agli attacchi al sistema sanitario lombardo, “io non faccio parte di nessuna corrente ma non ho mai visto che ancora mentre si stanno seppellendo i morti e curando i vivi si utilizzi quanto accaduto per fare della politica. Abbiamo seppellito 25mila morti in Italia, potremmo aspettare e poi fare le nostre considerazioni: si poteva fare di meglio e prima, ma io uno tsunami così non l’ho mai visto”.