fbpx

Coronavirus: Mulè, ‘da Conte uso codardo Ufficio stampa palazzo Chigi’

Roma, 13 apr. (Adnkronos) – “Con la nota odierna a firma dell’ ‘Ufficio stampa di Palazzo Chigi’ celebriamo la nascita di un organismo politico sconosciuto all’ordinamento italiano. Il comunicato dell’Ufficio stampa, infatti, surroga in maniera goffa e imbarazzante e ridicola un’attribuzione diretta del presidente del Consiglio. L’anonima nota di un organismo che dovrebbe occuparsi, secondo quanto stabilito dagli stessi decreti di Palazzo Chigi, di diramare note e comunicati del presidente del Consiglio non avendo come ovvio che sia nessuna personalità politica, altro non è che la certificazione di un’incapacità comunicativa di Giuseppe Conte”. Lo afferma Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei Gruppi di Camera e Senato.
“Il premier ha scelto, senza metterci la faccia, di affidare ai suoi addetti stampa pagati con centinaia di migliaia di euro dai contribuenti italiani una posizione politica alla quale non arriverà per quanto mi riguarda alcuna risposta. Si tratta -prosegue Mulè- di un’evidente distrazione di denari pubblici essendo l’ufficio stampa di diretta emanazione del presidente del Consiglio e non avendo alcuna capacità come ovvio che sia di intervento diretto se non su input dello stesso premier. è evidente che ci troviamo davanti a una sgrammaticatura istituzionale che non può essere sfuggita al presidente del Consiglio e che ne è totalmente responsabile”.