fbpx

Coronavirus: Ingroia, ‘Perché trattamento di favore ai boss mafiosi?’

Palermo, 22 apr. (Adnkronos) – “Grave l’emergenza sanitaria e preoccupante il sovraffollamento carcerario, quindi certamente potenzialmente pericolosa anche per i detenuti l’esposizione al rischio infezione. Ma – mi chiedo – bisognava iniziare proprio dai boss mafiosi condannati definitivi e al 41 bis?”. Con queste parole l’ex Procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, che rappresentò l’accusa nel processo trattativa Stato-mafia, commenta con l’Adnkronos la scarcerazione di alcuni boss mafiosi, come Francesco Bonura.
“Non è assurdo scarcerare i più pericolosi che sono perciò al 41 bis mentre restano in carcere tanti in attesa di giudizio per reati assai meno gravi? – dice Ingroia – Che significa questa disparità di trattamento? Perché questo trattamento di favore ai capimafia?”.