fbpx

Coronavirus, il Parco Corolla dona centinaia di chili di derrate alimentari ai Comuni di Milazzo, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela e Oliveri

Coronavirus, la solidarietà non si ferma: donate oltre 250 uova di Pasqua e beni di necessità per le famiglie bisognose

Beni di prima necessità per le famiglie indigenti, oltre 250 uova di pasqua per addolcire le feste almeno ai più piccoli e decine di litri di alcool per produrre igienizzante e rendere più sicuri gli ambienti. Il Parco Corolla si è reso protagonista di una importante donazione di beni ai comuni di Milazzo, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela e Oliveri per fare fronte all’emergenza coronavirus che da sanitaria si sta trasformando in sociale ed economica.
Sin dalla nascita, il Parco Corolla ha avuto tra i principi fondanti il rispetto dell’ambiente e un’attenzione particolare verso le famiglie, punto di riferimento attorno a cui ruota l’attività della struttura commerciale più grande della provincia di Messina. Le stesse famiglie e territorio che oggi hanno bisogno di un sostegno. E il Parco Corolla non si è tirato indietro.
Ha voluto fare la sua parte non solo donando centinaia di chili di derrate alimentari e beni di prima necessità (tra cui pannolini e omogenizzati) distribuite tramite le amministrazioni comunali a coloro che si trovano in difficoltà per trascorrere almeno una Pasqua più serena. Ma anche coinvolgendo le aziende più note che operano all’interno del Parco: da Ipercoop a Decathlon.
Coop Alleanza 3.0, ad esempio, ha sottoscritto un accordo con il Comune di Milazzo per riconoscere alle famiglie che avranno diritto ai buoni spesa uno sconto del 10% sul valore dei buoni direttamente in cassa. Le persone a rischio come anziani e immunodepressi, inoltre, potranno ricevere gratuitamente la spesa a casa grazie alla collaborazione con la Croce Rossa Italiana, Comitato Milazzo – Eolie. Alla cassa, invece, c’è la possibilità di aggiungere al proprio scontrino una donazione per consentire alla Croce Rossa Italiana l’acquisto di generi alimentari per le famiglie in condizione di indigenza. Un pensiero è stato rivolto anche ai medici e agli infermieri del Covid-Hospital “Cutroni Zodda” di Barcellona Pozzo di Gotto inviando decine di colombe pasquali, simbolo di rinascita. Decathlon Italia, invece, ha donato a livello nazionale 10 mila maschere easybreath di cui oltre 500 inviate alla regione Sicilia nell’ambito del progetto di conversione in dispositivi respiratori d’emergenza per terapia sub intensiva.
Il Parco Corolla ringrazia i clienti per avere dato prova di grande generosità: dal 2 all’11 aprile hanno donato nel carrello solidale posto all’uscita dell’ipermercato quasi 800 pezzi, tra cui oltre 250 pacchi di pasta e 100 bottiglie di passata.