fbpx

Coronavirus: Giacomoni, ‘preoccupante plotone esecuzione M5S contro Fi’

Roma, 23 apr. (Adnkronos) – ‘Ciò che fa più ribrezzo non è solo la sguaiatezza di Dino Giarrusso contro Giorgio Mulè su una rete televisiva pubblica, dal momento che l’educazione e il senso del rispetto sono elementi che attengono la sfera personale e definiscono la vera natura di ciascuno, ma, soprattutto, la micidiale macchina del fango social che le parole del parlamentare del M5S hanno messo in moto”. Lo afferma Sestino Giacomoni, vicepresidente della commissione Finanze alla Camera e componente del coordinamento di presidenza di Forza Italia.
“Giarrusso -sottolinea l’esponenente azzurro- dice che è preoccupato perché c’è in Parlamento un partito come Forza Italia, che in realtà ha una grande storia e anche in questo momento sta dimostrando di avere veramente a cuore gli interessi del Paese. Dovrebbero essere gli italiani a vergognarsi di chi come lui, con le sue fake news, ha fatto danni enormi, per non parlare dei no vax e dei no Tav. Ma la cosa più preoccupante non sono i deliri televisivi di chi fino a poco tempo fa era stipendiato da Mediaset, ma il plotone d’esecuzione pronto a sparare volgarità e odio contro l’avversario di turno”.
“Questa -conclude Giacomoni- è una pericolosa costante della strategia di comunicazione del Movimento, del tutto simile a certi ‘usi’ dei regimi dittatoriali. La Rai, i giornalisti liberi, non possono consentire che ciò avvenga. In un Paese civile la maggioranza deve rendere conto di come governa, non usare la tv per lapidare le opposizioni”.