fbpx

Coronavirus, in Germania imminente la riapertura delle scuole: l’epidemia era iniziata dopo che in Italia

germania

Coronavirus in Germania: terzo giorno di rallentamento dei nuovi casi, si ipotizza la riapertura delle scuole

Oltre la meta’ delle persone che in Germania sia sono ammalate di coronavirus sono guarite. E’ quanto riferisce il Robert Koch Institut (Rki), il maggiore centro epidemiologico del Paese, secondo il quale attualmente il numero complessivo dei contagi e’ 123.016: si tratta di 2.537 in piu’ rispetto al giorno prima. Le persone guarite sono 64.300, con una crescita di oltre 4.000 unita’. Le vittime sono invece 2.799, ossia 126 in piu’. In pratica, a quanto afferma l’Rki, per quello che riguarda i nuovi contagi, sono calati per il terzo giorno consecutivo, anche se va considerato che spesso nel fine settimana alcuni casi vengono segnalati in ritardo. Stando invece al conteggio della Zeit online, che incrocia i dati del Koch Institut con quelli della Johns Hopkins University e le segnalazioni che via via arrivano dai vari Laender, il bilancio dei contagi e’ a 127.932 e 3.043 vittime. Anche il ‘tasso di raddoppiamento’ delle infezioni segna un rallentamento, essendo oramai giunto a 14 giorni.

Considerato che è il terzo giorno di rallentamento dei nuovi casi, c’è il ballo l’ipotesi riapertura delle scuole entro qualche settimana in Germania: a quanto scrive lo Spiegel, la ripresa delle lezioni e’ valutata dagli scienziati dell’Accademia nazionale delle scienze della Leopoldina, che stanno pensando ad una riapertura a scaglioni, con i ragazzi piu’ grandi che saranno i primi a riprendere le lezioni. Mercoledi’ Angela Merkel presiedera’ un vertice in teleconferenza con i governatori dei Laender per decidere i prossimi passi nella gestione della crisi innescata dalla pandemia. Come sottolineato dalla stessa cancelliera, tra gli strumenti per valutare se procedere ad allentamenti delle misure restrittive sara’ in primo piano proprio il rapporto dell’Accademia Leopoldina, che sara’ presentato dopo le festivita’ pasquali.