fbpx

Coronavirus, Gattuso non si smentisce mai: ha rinunciato allo stipendio per aiutare lo staff del Napoli

Gettyimages / Paolo Rattini

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli ha rinunciato al suo stipendio per permettere di pagare per intero staff e magazzinieri, anziché con il 20% di riduzione

In campo per il suo temperamento era ritenuto tra i calciatori più famosi, ma fuori dal rettangolo di gioco non ha fatto mai mancare i gesti di solidarietà. Gennaro Gattuso ha rinunciato al suo stipendio per permettere di pagare per intero staff e magazzinieri, per cui il Napoli aveva deciso di affidarsi alla cassa integrazione.

L’allenatore di Corigliano Calabro (provincia di Cosenza) è “recidivo” a questo tipo di gesti. Quando si dimise dal Milan la scorsa stagione, rinunciò ai suoi anni di contratto e chiese che venissero invece pagati i suoi collaboratori, mentre nella sua esperienza all’Ofi Creta, si dimise, ma pagò gli stipendi dei suoi ex calciatori che non li ricevevano da mesi. Inoltre è rimasto al fianco della sua Calabria messa in ginocchio dal Coronavirus.