fbpx

Coronavirus: Gasparri, ‘governo chieda spiegazioni a Cina su ipotesi errori laboratori’

Roma, 18 apr. (Adnkronos) – “Ho presentato una interrogazione urgente al ministro degli Esteri alla luce di elementi che continuano ad emergere in merito alla possibilità che il virus Covid-19 sia stato rilasciato per errore da un laboratorio cinese e non si tratti invece di un contagio avvenuto in natura”. Lo annuncia il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Sono ormai molti, infatti, i pareri illustri che sostengo la possibilità di questa tesi. Tra questi uno dei più importanti -ricorda l’esponente azzurro- è quello del professor Luc Montaigner, autorevole scienziato francese, premio Nobel per la Medicina nel 2008, che ai microfoni di una emittente francese, specializzata in questioni di medicina e scienza, non ha escluso l’ipotesi che il coronavirus sarebbe un virus manipolato, uscito accidentalmente da un laboratorio cinese a Wuhan dove si studiava il vaccino per l’Aids. Affermazioni da verificare ma che vengono da uno scienziato autorevole”.
“Anche il capo di stato maggiore delle Forze Armate degli Stati Uniti, il generale Mark Milley non ha escluso questa tesi, così come altri importanti organi di stampa statunitensi e lo stesso segretario di Stato Usa Mike Pompeo. Perché a fronte di dubbi della comunità scientifica e della diplomazia internazionale -chiede Gasparri- il ministero degli Esteri italiano non ha ancora chiesto spiegazioni ufficiali alla Repubblica Popolare di Cina, non ha convocato l’ambasciatore della Repubblica Popolare a Roma per un chiarimento sul merito, preferendo sdraiarsi in una compiaciuta strategia filocinese, priva di studi e informazioni, che non tiene neanche conto nelle storiche collocazioni internazionali dell’Italia?”.