fbpx

Coronavirus: Gallera, ‘spostarsi fra regioni tra alcune settimane’ (2)

(Adnkronos) – La Lombardia resta la regione più colpita dal Covid-19, ma l’assessore Gallera sottolinea come “il polso degli ospedali non ci restituisce una criticità, tale da immaginare una zona rossa”, così come ipotizzato da qualcuno dopo il numero di contagi crescenti sulla città di Milano.
I dati sul capoluogo lombardo, spiega Gallera “sono numeri assoluti che risentono dell’ampliamento delle categorie a cui vengono fatti i tamponi, non è un dato che evidenzia una criticità di carattere sanitario, i nostri ospedali stanno liberando posti letto, si riducono i posti in terapia intensiva, ai pronti soccorsi arrivano molto meno persone con sintomi da Covid”, anche se l’assessore invita a non abbassare la guardia e ricorda che a oggi prendono il via in Lombardia i test sierologici elaborati dal San Matteo di Pavia.
Si tratta di un test che individua “gli anticorpi neutralizzati”, e scopre se gli anticorpi sono “in grado di neutralizzare il virus, questo test sta aspettando di avere l’ufficialità dell’Istituto Superiore di Sanità, ma per ora dà la fotografia che non è solo dire ho gli anticorpi – perché gli anticorpi possono convivere con il virus – ma ci dicono che hanno neutralizzato il virus”, conclude Gallera.