fbpx

Coronavirus: Fontana, ‘grosso rischio aperture differenziate tra regioni’

Milano, 20 apr. (Adnkronos) – Regioni in Italia che dal 4 maggio aprono prima di altre sarebbe “un grosso rischio, perché il contagio riesce a non diffondersi se c’è il rispetto di alcune regole”. Lo dice il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, su Rai Radio 1, a proposito della possibilità di aperture differenziate tra regioni.
“Se rispettassimo tutte le stesse regole riusciremmo a contenerlo. Se non siamo in grado di contenere il contagio, non c’è chi è più o chi è meno” immune, ribadisce. “Se il contagio riprende è un rischio per tutti. Io credo che si debbano fare valutazioni comuni tra regioni su riaperture”.
Durante la cabina di regia nel weekend non si è parlato di questo. “No. E’ uscito che si sarebbero date linee generali per tutto il Paese, e che saranno esaminati con dettaglio i tipi di aperture che si potranno fare”. In questo caso, non considerando i codici Ateco, “ma filiere e circoli per mettere insieme cose omogenee tra di loro. Non abbiamo ancora parlato di questo argomento, verrà deciso nei prossimi giorno con le risultanze dei numeri”.