fbpx

Coronavirus: ecco intervento Conte a Camere, ‘in Ue no compromessi a ribasso’/Adnkronos (8)

(Adnkronos) – “Con l’ausilio di questi esperti – ha proseguito Conte – stiamo elaborando un programma di progressive aperture che sia omogeneo su base nazionale, e che ci consenta di riaprire buona parte delle attività produttive e anche commerciali tenendo però sotto controllo la curva del contagio. Questo è molto importante. Dobbiamo tenere sotto controllo la curva del contagio in modo da intervenire, se nel caso anche successivamente, laddove questa si rinnalzi oltre una certa soglia. Soglia che non pensiamo debba essere formulata in termini meramente astratti, ma che vogliamo commisurata alla specifica recettività delle strutture ospedaliere dell’area di riferimento”.
“Ovviamente per poter riprendere in sicurezza le attività economiche, dovrà essere garantito il rispetto dei protocolli, a partire da quello firmato il 14 marzo scorso con i sindacati e le categorie produttive e successivamente aggiornato. Una volta completato questo programma -ha dunque chiarito Conte – lo discuteremo con tutti i soggetti coinvolti (quindi anche enti territoriali, organizzazioni datoriali, sindacati), al fine di acquisire le loro valutazioni e di condividerlo con tutti i soggetti interessati. Si tratta – lo ripeto – di uno dei passaggi più sensibili e più complessi”.
“Siamo consapevoli, infatti, che un’imprudenza commessa in questa fase, un’avventatezza in questa fase, dettata semmai dalla legittima aspettativa di ripartire, può – in un momento in cui ancora non è esaurita, ma solo contenuta, la carica del contagio – compromettere tutti i sacrifici che, con responsabilità e disciplina, i cittadini hanno dovuto affrontare sin qui”, ha riconosciuto il premier.