fbpx

Coronavirus: Di Battista, ‘su Ue ho ancora dubbi, l’ho detto anche a Conte’

Roma, 29 apr. (Adnkronos) (Mon/Adnkronos) – “Sull’Europa ho ancora dei dubbi e l’ho anche detto al Presidente del Consiglio in maniera informale: io sono un po’ preoccupato dal fatto che, ad oggi, gli strumenti che sono stati messi in campo, quelli concreti, sono tutti strumenti a debito. La mia preoccupazione è questa: oggi l’Europa sostanzialmente consente a tutti i Paesi di indebitarsi, di sforare un po’ quel Patto di stabilità che è stato sospeso, cosa buona e giusta”. Lo dice Alessandro Di Battista a ‘Stasera Italia’ su Rete4.
“Il tema è che non tutti i Paesi sono uguali: quando rientreranno i parametri del Patto di stabilità, che rientreranno, io ho il timore che questa Europa, che ha obiettivamente strangolato in passato la Grecia ‘ e non si viveva una crisi drammatica come oggi ‘ possa chiedere all’Italia di rientrare in determinati parametri e l’Italia sarà più esposta degli altri Paesi”.
Di Battista aggiunge: “C’è da dire, non è un segreto, che all’interno del Governo c’è una forza come il Partito Democratico il cui ministro delle Finanze in questo Governo fu il relatore del primo Mes, per cui è evidente che ci siano delle differenze di vedute. Conte per tenere giustamente in piedi questo Governo in questa fase drammatica deve provare a fare sintesi. Io lo sostengo”.