fbpx

Coronavirus, il vicepresidente della Calabria Spirlì: “ripartiamo lunedì 27 anche con pizzerie, ristoranti e gelaterie tramite asporto”

Coronavirus in Calabria, la proposta della Lega sulla ripartenza della Fase 2

La Lega Calabria e il Coordinamento degli Enti Locali, dopo essersi confrontata con le associazioni di categoria ha presentato, tramite il vicepresidente della Giunta, Nino Spirli’, una proposta di ordinanza alla Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, “affinche’ si proceda ad una Fase 2 per il commercio e l’artigianato, oltre che per i lavori di edilizia pubblica. La ripartenza limitata, nella nostra proposta, e’ strutturata – spiega una nota – in due fasi: una fase di riapertura limitata per il 27 aprile prossimo, e una successiva fase, piu’ allargata, per il 4 maggio“. La proposta prevede dal 27 aprile una “Fase 2 soft” con la riapertura di pizzerie, ristoranti, pasticcerie e gelaterie artigianali, limitatamente alla vendita tramite asporto (e non solo con consegna a domicilio); concedere il permesso di potersi recare presso i propri laboratori agli artigiani, al fine di permettere loro di riattivare commesse rimaste in sospeso; concedere il permesso per effettuare lavori di edilizia pubblica nei Comuni“.

Coronavirus, oggi in Calabria nessun morto, 19 guariti e il 99,6% dei tamponi è NEGATIVO: è la giornata MIGLIORE dall’inizio della pandemia! Tutti i DATI

Coronavirus, Calabria e Sicilia le meno colpite dalla pandemia: tutti i DATI sui morti Regione per Regione