Coronavirus in Calabria: chiuso il porto turistico di Tropea per evitare assembramenti

porto tropea

Coronavirus, chiuso il porticciolo di una delle piu’ famose localita’ turistiche della Calabria in occasione delle prossime festivita’ pasquali

Con una decisione senza precedenti, il sindaco di Pizzo Calabro Giovanni Macri’ ha deciso di chiudere il porticciolo turistico di una delle piu’ famose localita’ turistiche della Calabria in occasione delle prossime festivita’ pasquali. Una decisione, spiega il sindaco nella sua ordinanza, presa inconsiderazione del fatto che “si potrebbero verificare pericolosi assembramenti di persone durante le festivita’ pasquali, segnatamente nei giorni da venerdi’ 10 a lunedi’ 13, all’interno del Porto turistico e lungo l’intero litorale di Tropea“. A tale scopo, oltre che del porto, Macri’ ha disposto il divieto di transito veicolare e pedonale lungo l’intero litorale di Tropea per le giornate da venerdi’ 10 aprile a lunedi’ 13 aprile compreso, con esclusione dei soli residenti o gia’ dimoranti. Ai trasgressori saranno inflitte sanzioni pecuniarie da 125 a 500 euro.